Cresce la campagna di odio omofobico

Assemblea nazionale ArciLesbica, Bologna 30 novembre

Sono apparsi in molte scuole di Milano manifesti di Forza Nuova che inneggiano alla famiglia etero e creano allarme contro un (inesistente) pericolo omosessuale e chiedono ai genitori di denunciare chi parla di omofobia nell'educazione impartita a scuola.
Nonostante questi manifesti facciano una finita critica alla debolezza della curia di Milano, protagonista di una schedatura delle scuole anti omofobia solo due settimane fa, l'asse clerico fascista non potrebbe essere più chiaro di così.
La crociata contro gay-lesbiche-trans è una campagna vigliacca contro una minoranza pacifica ma tuttora ingiustamente privata di diritti. È facile attaccare chi è indifeso e, dopo i rom, le destre attaccano noi. Ma non siamo in pericolo solo noi, le destre (Alfano, Salvini, Forza Nuova, Le sentinelle in piedi) vanno contro la coesione sociale e lamentano i sentimenti più cattivi, egoisti, violenti e superstiziosi nella società italiana, già piegata dalla crisi economica.
È urgente una manifestazione di tutte le forze laiche e democratiche a Milano per respingere questa schiuma omofobica e razzista.
È urgente anche una risposta delle scuole e il Ministero dell'Istruzione contro questo assalto omofobico affinché si prepari fon d'ora la giornata del 17 maggio contro l'omofobia.


Paola Brandolini, presidente nazionale ArciLesbica
Lucia Caponera ArciLesbica Roma
Franca Chiarello ArciLesbica Il Riparo Padova
Yvette Corincigh ArciLesbica Udine
Ines Fabian ArciLesbica Queerquilia Treviso
Cristina Gramolini ArciLesbica Zami Milano
Melissa Ianniello ArciLesbica Bologna
Elena Lazzari ArciLesbica L'Altra Venere Trento
Francesca Logli ArciLesbica Pisa
Vera Pappalardo ArciLesbica xx Bergamo
Stella Pirola ArciLesbica Novara L'Isola che c'è
Roberta Vannucci ArciLesbica Firenze
Cristina Zannella ArciLesbica Ferrara

0 comments:

Posta un commento