Milano: Lesbiche Fuorisalone II



29 settembre - 7 ottobre 2012

Un festival dedicato alla cultura e all’underground lesbici diffuso tra i luoghi
simbolo della città Milano: Palazzo Morando, la Sormani, il Cinema Mexico, la Biblioteca del Parco, la Liberty…

Al via la seconda edizione del festival “Lesbiche Fuorisalone” che, in forma di evento diffuso, avrà luogo a Milano dal 29 settembre al 7 ottobre 2012.

Il programma della manifestazione prevede una serie di incontri, esibizioni, proiezioni, dibattiti e concerti incentrati sulla cultura e l'underground lesbici che di terranno in differenti luoghi di rilievo per il panorama culturale e artistico della città.

Su che cosa potrebbe contare Milano se le lesbiche contassero di più? Lesbiche Fuorisalone nasce dal desiderio di rispondere a questa domanda attraverso un parallelismo im/possibile con il Salone del Mobile (e il suo corrispettivo “off”, il Fuorisalone, appunto), eventi che fanno trascendere a Milano i suoi confini interni ed esterni.

Con i suoi appuntamenti, la manifestazione tenterà ancora una volta di attivare una connessione tra la città e la produzione culturale-artistica lesbica, creando punti di interscambio tra realtà che non hanno consuetudine nell’incontrarsi.

Da Saffo a Judith Butler, le lesbiche da sempre sono parte attiva nella produzione culturale e artistica e lesbiche si definiscono alcune delle figure più interessanti della scena filosofica internazionale contemporanea, sia in seno accademico sia in contesti underground.

Se serie tv come “The L World” hanno sdoganato a livello main stream anche in Italia il lesbian glam forse, anche in ambito italiano, i tempi sono maturi per una vetrina privilegiata dove scoprire e ammirare quanto le lesbiche stanno producendo: a partire da un sentire che non è maggioranza, a volte - anche con fatica - la bellezza incontra un punto luce e riesce a trovare una cifra espressiva universale.  

Gli eventi del festival saranno preziose occasioni di incontro e di scambio e, perché no, per un mutamento di prospettiva, con l’invito a immergersi in un mondo queer, dove tutto è, appunto, strano e speciale, dove è facile pensare che là fuori ci siano mondi a cui si possa finalmente dire: “Abituatevi a noi”.

Palazzo Morando, la Sormani, la Liberty, la Biblioteca di Parco Sempione…

Per il 2012, il calendario prevede un evento inaugurale a Palazzo Morando con la proiezione di due film canadesi: "Margarita” di Dominique Cardona e Laurie Colbert e "Cloudburst" di Thom Fitzgerald, vincitore dell’ultima edizione del Festival Mix Milano di cinema gaylesbico e queer cultura.

Nel corso della settimana, il programma prevede altro appuntamento dedicato al cinema con un pomeriggio di anteprime italiane di lungo e cortometraggi lesbici al Cinema Mexico e numerose presentazioni e incontri: Eva Cantarella interverrà alla Sala del Grechetto della Biblioteca Sormani per parlare di Saffo, Liliana Rampello, alla Biblioteca del Parco Sempione, terrà un intervento incentrato su Virginia Woolf.

In calendario anche un prestigioso seminario su pratiche e teoria queer con i ricercatori Elisa Arfini e Cristian Loiacono, curatori del libro “Canone Inverso”, mentre chi ama i fumetti non perderà l'incontro con Susanna Scrivo sui manga lesbici.

Con appuntamenti rivolti a psicologi, medici, avvocati e assistenti sociali, non mancheranno, inoltre, occasioni di incontro per i professionisti impegnati nel sostenere i complessi percorsi delle famiglie omosessuali.

Last but not least, la musica e le performance!

Si inizia la sera del 6 ottobre con una performance di Eli & The Moustaches, raffinata cantautrice italo-inglese, residente a Berlino che si esibirà con la sua band in un concerto che mescola sonorità rock, intimiste e raffinatamente pop in uno dei club lesbian friendly più belli di Milano, il Rha Bar, con il suo dehor affacciato sul naviglio e la sua International lounge atmosphere.

La conclusione in musica è in una location d’eccezione come la Palazzina Liberty con uno dei nomi più apprezzati della scena indipendente internazionale: Chinawoman, carismatica compositrice, canadese di origine russa che sta conquistando le platee europee con le sue sonorità originalissime che mescolano echi 60’s, pennellate elettroniche con tastiere e organo vintage, e un’intensa grana vocale ipnotica e profonda. Si esibirà in una performance acustica di grande carattere proponendo una selezione dai suoi due ultimi album “Party Gilrl” e “Show me the face”.

De Chinawoman…
Resistance to the charming magic of Chinawoman is in vain... she doesn’t resemble anyone living and is so remote from the world that one desires to believe recklessly: she exists.
    —Felix Sandalove, writer for Billboard Magazine (Russia)

Her debut album, where Michelle plays on almost all the instruments, from the first note unceremoniously grabs the soul—that same melancholy that always finds resonance in the Russian heart—and never lets go.
    —Andrei Buharin (****4 stars) Rolling Stone (Russia)

Fatalist nostalgia gone 60’s retro. ...A minimal but intense approach to instrumentation. ...I’m obsessed with it.
    —Patrick Carrabre, CBC Radio 2 (CANADA)


Per ulteriori informazioni:
www.lesbichefuorisalone.it





1 comments: