Parole d'amore, a Venezia




Venerdì 18 maggio, presso Ca' Dolfin  a Venezia, dalle 17.00

INCONTRO PUBBLICO: RICERCHE, VIDEO, IMMAGINI


Quali strategie si possono mettere in campo a contrasto dei fenomeni omofobici nelle scuole? Come combattere pregiudizi e stereotipi legati all’identità e all’orientamento sessuale? Quali esperienze possono portare insegnanti e studenti?

GIOVANNI BACHELET, deputato, docente e attento osservatore della questione dei diritti civili e l’Assessore alle politiche giovanili, GIANFRANCO BETTIN discuteranno del tema a partire dai risultati di alcuni laboratori, campagne e progetti di sensibilizzazione realizzati nelle scuole della città.

ALBERTA BASAGLIA e SARA CAVALLARO (Politiche Giovanili) presenteranno il video “Piazzale Roma 8:30. La giusta combinazione”, frutto di uno dei laboratori realizzati al Liceo Benedetti, sorta di comizi d’amore e di inchiesta su omosessualità, amore, stereotipi. 

LUCA TRAPPOLIN (sociologo e ricercatore di gay studies all’Università di Padova) proporrà spunti di riflessione attraverso le ricerche e i focus group che si stanno realizzando con gli insegnanti. 

E’ invece attiva da un anno la campagna degli studenti dell’UDU “Proteggiti dall’ignoranza”: ne parlerà ILARIA GERVASONIi. 

ALESSIA MASO di Legambiente e STEFANIA UBERTI di Famiglie Arcobaleno presenteranno il programma co-finanziato dal Ministero dell’ambiente, “Tutti uguali tutti diversi”, la festa nei parchi prevista per domenica 20 maggio.

Coordina l’incontro DELIA VACCARELLO, scrittrice, giornalista e co-autrice dei laboratori sull’omofobia nelle scuole veneziane.

L’iniziativa è promossa da:
Comune di Venezia - Osservatorio Queer / Assessorato alle politiche giovanili
UDU - Unione degli Universitari & Rete Studenti Medi 

in collaborazione con:
Università Ca' Foscari - Comitato Unico di Garanzia per le Pari Opportunità 
Unar - Ufficio nazionale antidiscrimininazioni 
Osservatorio Antidiscriminazione Venezia
Legambiente
Famiglie Arcobaleno

Info: veneziaqueer@gmail.com







0 comments:

Posta un commento