Le associazioni LGBT esprimono soddisfazione per le recenti dichiarazioni di un politico locale

Il Sindaco di Treviso ha equiparato le coppie gay alle coppie eterosessuali. Se un amministratore del calibro di Gobbo pensa in modo paritario ai gay ed agli eterosessuali in prospettiva dell'applicazione di una multa nel caso di un bacio, allora è palese che potremmo sperare anche in un'equiparazione sul piano dei diritti. E' impensabile che un amministratore giusto ed equo miri solo all'acquisizione di denaro attraverso l'imposizione di gabelle che andrebbero a sottolineare le differenze tra le coppie gay e etero. "Il decoro va preservato e qui non ci piove", sottolinea Andrea Fossa di Shake, "ma se veniamo ritenuti uguali agli etero per le multe, allora perché non poter fruire di uguali benefici"?


Elena Toffolo - ArciLesbica Treviso 
Elena De Rigo -  Agedo 
Andrea Fossa - Shake LGBTE




Qui e qui potete leggere gli articoli, tratti da "La Tribuna" e "Il Gazzettino".

0 comments:

Posta un commento