17 maggio, giornata internazionale contro l'omofobia

L'omofobia è l'intolleranza e la manifestazione di sentimenti negativi verso le persone omosessuali, che si possono declinare in battute, offese verbali, minacce, fino ad atti fisici di violenza.
La falsa credenza che sta alla base è quella di pensare che siamo tutti eterosessuali, quindi tutto ciò che è fuori da questo canone è considerato pericoloso, malato, perverso, sbagliato, e quindi passibile di discriminazione. La diversità, in quest'ottica non è più vista come arricchimento, ma come minaccia all'equilibrio di un modello sociale dominante, a cui ci atteniamo. Inoltre, la non conoscenza e la diffidenza alimentano ancora di più questa visione. 
L'omofobia interiorizzata è  una interiorizzazione dello stigma e del pregiudizio sociale, una accettazione di etichette e giudizi negativi, fatta consciamente o inconsciamente, da parte di lesbiche e gay. Ciò porta la persona a sentirsi sbagliata, a non accettarsi serenamente e, in certi casi, ancore a negare con forza il proprio orientamento.  

Il 17 maggio 1990 l'Organizzazione Mondale della Sanità ha derubricato, definitivamente, l'omosessualità  quale malattia mentale. Vent'anni dopo, in Italia e nel mondo ancora si ricorda questa data, per riflettere e per agire, allo scopo di superare il pregiudizio e lo stigma nei confronti di lesbiche e gay, e per lottare contro ogni forma di violenza, sia essa fisica, morale o simbolica. 
L'Europa, con la risoluzione del 2006 http://www.omofobia.it/documenti/2006/risol-parl-eu.htmlha voluto portare a galla questa discriminazione, facendo sì che molti Stati europei adottassero misure adeguate.  
Per combattere l’omofobia, nel nostro Paese, è stata promossa, dal Ministro per le pari opportunità, Mara Carfagna, la prima campagna istituzionale in Italia contro l’omofobia e le discriminazioni di genere “Nessuna differenza” http://www.youtube.com/watch?v=PuDiRAr0dIQ.
Di recente, Polis Aperta, l’associazione di persone omosessuali che svolgono il loro lavoro tra le forze dell’ordine, un vademecum su come comportarsi in caso di aggressione, verbale o fisica, a causa del proprio orienatemento sessuale o identità di genere 
http://www.polisaperta.it/Italiano/Vademecum.html  
Infine, di seguito, vi segnaliamo gli eventi e manifestazioni che si svolgono nella varie città italiane. (da cercare nei due siti sotto) 
http://www.arcilesbica.it/  
http://www.arcigay.it/taxonomy/term/180/all  

0 comments:

Posta un commento