Sabato 28 maggio: Queerquilia Color Party



ArciLesbica Queerquilia vi invita all'apericena QUEERQUILIA COLOR PARTY, Sabato 28 maggio dalle ore 19:00 al "Las Tapas Bar" - piazza Europa 13, Silea.

Vi aspettiamo per una serata piena di colori, musica, tarocchi, bevande e buon cibo, ottima compagnia e...molto altro da scoprire!


Con € 10 avrete 2 bibite, alcoliche o non, cibo a volontà ed è già compreso anche un piccolo contributo di autofinanziamento.

Ricordate che "UN TOCCO DI COLORE" sarà il dresscode della serata :)

Venite numeros* !

Per info e prenotazioni: 3932449514 / 3494463998 
(Si invita a dare conferma della propria presenza, per motivi organizzativi, entro martedì 24 maggio)

20 MAGGIO - RIUNIONE APERTA



Venerdì 20 maggio 2016 si terrà la quinta riunione aperta dell'anno di ArciLesbica Queerquilia.

Vi aspettiamo dalle 21.00 presso il Centro Servizi per il Volontariato, via Ospedale 1 (Tv).

Tutte le socie e simpatizzanti sono invitate a partecipare, per conoscerci e condividere insieme.
Ci sarà la possibilità di tesserarsi per l'anno 2016.

Per info:


telefono (whatsapp) 324 903 5919
facebook: Circolo Arcilesbica Treviso Queerquilia

email:info@arcilesbica-treviso.eu


Non mancate!


(S)oggetto donna: sono, decido, desidero, rappresento



“Donne non si nasce, lo si diventa.” (Simone De Beauvoir, Il secondo sesso)

Il 14 maggio, alle 17.00, presso la sede della CNA di Treviso, partiremo da qui per affrontare un viaggio di esplorazione della donna nel suo essere, desiderare, decidere e rappresentar(si).

- Chi è e come si definisce la donna all'interno di una società che la vincola a stereotipi e contraddizioni?
- La donna oggi è messa in condizione di autodeterminarsi nelle scelte che riguardano il suo corpo?
- Alla donna è possibile vivere il proprio corpo e il proprio desiderio senza conformarsi a modelli estetici prevalenti?
- Che cosa impariamo sulla donna e la sua immagine sociale dallo sguardo degli uomini?

Ci risponderanno e ci guideranno in questo percorso le dottoresse Francesca Forte, Angela Balzano, Elisa Manici e Donatella Lanzarotta.

A CONCLUDERE L'APERITIVO OFFERTO DAL MAIN SPONSOR DEL TREVISO PRIDE, ASTORIA VINI.

L’iniziativa si inserisce nell'ambito degli eventi per il Treviso Pride.

Tutt* per l'uno



Questo Primo Maggio il nostro tema è l’uguaglianza: nei diritti, nei doveri e nelle possibilità.
In un periodo storico in cui sono all'ordine del giorno disuguaglianze e discriminazioni, ci vengono in mente parole come quelle scritte nella Dichiarazione d'Indipendenza degli Stati Uniti d’America “tutti gli uomini sono creati uguali; che sono dotati dal Creatore di certi diritti inalienabili, tra i quali sono la vita, la libertà e la ricerca della felicità”.
Sono forse “alla ricerca della felicità” i migranti che attraversano il Mediterraneo sui gommoni? O le tante persone che hanno perso il lavoro e che non smettono di cercare un nuovo inizio? O i giovani che girano l’Europa per la sete di imparare? O le coppie omosessuali che lottano per ottenere un riconoscimento giuridico? O le donne che sfidano tutti i giorni gli ostacoli alla parità di genere sul posto di lavoro? O i tantissimi volontari che rischiano la vita per fare del bene? O chi rischia di essere sbattuto fuori dal luogo in cui lavora perché non china la testa a chi vorrebbe eliminare i diritti dei lavoratori?
A noi piace pensare che tutte le persone impegnate in queste lotte, grandi o piccole, personali o collettive, siano a modo loro alla "ricerca della felicità".
E noi questo primo maggio vogliamo dedicarlo a questo. All’impegno per i diritti, per il lavoro, alla lotta alle discriminazioni, all’uguaglianza non solo formale, ma anche sostanziale, alla realizzazione dunque più completa della nostra Costituzione. Al diritto alla felicità.
Uno per tutti e tutti per uno.


PROMOTORI:
Binario 1, Giovani Democratici, Rete degli Studenti Medi, Comitato Treviso Pride, Anpi, CGIL, Unione degli Universitari, CISL, UIL, Libera 

Tutte le informazioni nella pagina facebook dell'evento

15 APRILE 2016 - RIUNIONE APERTA


Venerdì 15 aprile 2016 si terrà la quarta riunione aperta dell'anno di ArciLesbica Queerquilia.

Vi aspettiamo dalle 21.00 presso il Centro Servizi per il Volontariato, via Ospedale 1 (Tv).

Tutte le socie e simpatizzanti sono invitate a partecipare, per conoscerci e condividere insieme.
Ci sarà la possibilità di tesserarsi per l'anno 2016.

Per info:


telefono (whatsapp) 324 903 5919
facebook: Circolo Arcilesbica Treviso Queerquilia

email:info@arcilesbica-treviso.eu


Non mancate!


18 MARZO - RIUNIONE APERTA



Venerdì 18 marzo 2016 si terrà la terza riunione aperta dell'anno di ArciLesbica Queerquilia.

Vi aspettiamo dalle 21.00 presso il Centro Servizi per il Volontariato, via Ospedale 1 (Tv).

Tutte le socie e simpatizzanti sono invitate a partecipare, per conoscerci e condividere insieme. Ci sarà la possibilità di tesserarsi per l'anno 2016.

Per info:


telefono (whatsapp) 324 903 5919
facebook: Circolo Arcilesbica Treviso Queerquilia

email:info@arcilesbica-treviso.eu


Non mancate!



UNIONI CIVILI, ASSOCIAZIONI LGBT A COLLOQUIO CON RENZI: "STEPCHILD ADOPTION È IL CUORE DELLA LEGGE. STRALCIO INACCETTABILE"



Roma, 21 febbraio 2016 - Una delegazione del movimento Lgbti, in occasione dell'assemblea del PD, ha incontrato oggi il presidente del Consiglio Matteo Renzi, che ringraziamo per averci ascoltato. Durante l'incontro Renzi ha ribadito le due opzioni espresse nel suo intervento, relativamente alla possibilità di procedere con un voto d'Aula o con un'intesa di governo. Quest'ultimo punto ci preoccupa molto in quanto alcune forze politiche di governo non hanno mai espresso posizioni favorevoli al ddl nella sua interezza, anzi si sono sempre poste in maniera ostruzionistica e denigratoria nei confronti delle persone omosessuali e delle loro famiglie. Le associazioni compatte hanno fortemente ribadito la posizione netta rispetto alla necessità di portare a casa il ddl Cirinnà così com'è.
La stepchild adoption non è da considerarsi uno dei punti della legge ma è il cuore della stessa, pertanto ogni soluzione al ribasso è da considerarsi inaccettabile. Le associazioni Lgbti continueranno a seguire con attenzione i lavori parlamentari con presidio al Senato a partire da mercoledì 24. Speriamo che la manifestazione del 5 marzo veda una piazza in festa e non una piazza di protesta.
Le associazioni Lgbti